Ricette crudiste, Cannelloni di Cetrioli al Rosso di Peperone di Giose Benvenuto

Ricette crudiste, Cannelloni di Cetrioli al Rosso di Peperone Abbiamo chiesto allo chef Giose Benvenuto di regalarci una sua ricetta. Anche se ha detto – scherzando – di esserne molto geloso, ha fatto un’eccezione per i lettori di Cruditaly!

Ti presentiamo: Ricette crudiste, Cannelloni di Cetrioli al Rosso di Peperone di Giose Benvenuto!

La ricetta è per due persone.

Ingredienti

1 peperone rosso

2 cucchiai di semi di papavero

4 pomodori San Marzano

10 pomodori secchi (reidratati in acqua calda per 30 minuti)

1/2 avocado

4 cetrioli (belli dritti e con forma regolare)

rucola q.b.

tahini (pasta di semi di sesamo)

aromi a piacere

Preparazione

Frullare il peperone ed i pomodori San Marzano, aggiungendo aromi a piacere.

Filtrare il tutto con un colino a maglia fine o con un sacchetto per latte vegetale.

Spargere la polpa sul vassoio dell’essiccatore ed essiccare per 12 ore a 42 gradi.

L’obiettivo è creare un foglio.

Dopo 3 ore, spargere sulla polpa i semi di papavero.

Dopo ulteriori 4 ore, girare il foglio.

Pelare i 4 cetrioli. Creare un foro su tutta la lunghezza del cetriolo, creando così un vero e proprio cannolo.

Togliere più polpa possibile.

Tagliare a fette fini e lunghe l’avocado ed i pomodori secchi reidratati e ben sgocciolati.

Prendere un cetriolo forato spalmare sulle pareti interne il tahini ed inserire le fette di avocado, le listarelle di pomodoro e la rucola a piacere.

Appoggiare sul cannellone una parte del foglio di peperoni (della dimensione che serve per avvolgere il cannolo di cetriolo) con i semi di papavero a vista.

Attenzione

Il nemico di questa ricetta è la perdita di liquidi da parte del cetriolo. Per non correre il rischio di rovinare la presentazione, si consiglia di tamponare e mantenere asciutti i cetrioli, preparare il piatto all’ultimo momento e di mettere il foglio di peperone un attimo prima di servire.

Un trucco da chef

Accompagnare con una salsa di aceto balsamico o vinagrette o tamari, addensati con farina di semi di carruba o semi di chia.

Buon appetito!

Leggi di più!

Giose Benvenuto: l’alimentazione crudista per vivere meglio

Giose Benvenuto e la sua “c(ru)ucina” eclettica

, , ,