Cucina raw, i trend salutari più popolari al mondo

latte di mandorla 8

Cucina raw, i trend salutari più popolari al mondo

Puoi leggere la prima parte dell’articolo qui e la seconda parte dell’articolo qui!

7. Kefir

Il kefir è una bevanda fermentata ricchissima di fermenti lattici. Può essere a base di latte o di acqua, con aggiunta di succo di frutta. E’ una bevanda probiotica molto preziosa. Ci sono ben 30 specie diverse di fermenti che rendono la bevanda acidula, con un particoalre gusto fresco e frizzante. Il termine kefir deriva dalla parola armena keif, che significa benessere.

8. Tè rooibos

Il tè rooibos, un’infusione di color mogano prodotta con le foglie dell’omonimo arbusto, viene anche chiamato “tè rosso africano”, ma non ha niente a che fare con la pianta di tè. A differenza del tè verde e del tè nero, è naturalmente privo di caffeina. Ha un sapore dolce naturale, così da permettere di gustarlo anche senza zucchero. Il consumo giornaliero di rooibos è molto indicato per le persone con alto rischio di malattie cardiovascolari, perché abbassa i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre è ricco di sostanze antiossidanti, per questa ragione viene chiamato elisir di lunga vita, dalle popolazioni locali.

9. Latte di mandorla

Questa bevanda vegetale, che ha una lunga storia nella tradizione culinaria italiana, sta acquisendo popolarità a scala mondiale. Il latte vegetale – ed in particolare il latte di mandorla – non solo rappresenta un valido sostituto al latte animale, ma è una bevanda assolutamente da assaggiare, che può conquistare anche i più scettici! Fonte naturale di calcio altamente assimilabile, vitamine e minerali, ma anche fibre, grassi buoni e antiossidanti.

10. Amaranto

La quinoa è il primo “non-cereale” alternativo nella classifica. Ma l’amaranto, uno pseudocereale, non è meno interessante. Assolutamente gluten-free, è ricco di ferro, zinco e proteine. E’ indicato per le persone che soffrono di celiachia, ma è utilizzato di buon grado da tutti coloro che intendono comunque ridurre l’assunzione di glutine.
La storia della coltivazione dell’amaranto in America Latina è lunga dai 5.000 agli 8.000 anni.
Può essere utilizzato in cucina come la quinoa, nelle zuppe, nei piatti unici, come i cereali, per la colazione, o crudo e germogliato per attivare le sue forze naturali. 

Cucina raw, i trend salutari più popolari al mondo

 

 

, , ,