Crudismo, verdure: sapori e profumi di maggio

Crudismo, verdure: sapori e profumi di maggio

Crudismo, verdure: sapori e profumi di maggio

Siamo nel pieno della primavera, una stagione che risveglia i sensi.

Le temperature ed il clima ideale fanno germogliare i fiori ed i frutti della terra.

Le verdure fiorenti nel mese di maggio sono imperdibili per un’alimentazione sana e ricca di nutrienti.

Ce ne sono di tutti i tipi e gusti, cosa aspetti, corri ad acquistarle!

  1. Cicoria selvatica

Cresce nei luoghi asciutti sul ciglio della strada, così come nei terreni non coltivati. Ecco perché viene definitiva un’erba spontanea. E’ ricca di sali minerali, potassio, calcio e ferro.

  1. Rapa

E’ una pianta erbacea della famiglia delle Crocifere. Della rapa si consuma la radice dalla forma rotondeggiante.

Le cime e i broccoletti sono germogli con foglie non ancora sbocciate.

Il consumo è particolarmente indicato per la cura della calcolosi renale, di stitichezza, bronchite, raffreddore e tosse.

  1. Salvia

Della famiglia delle Laminaceae. Molto utilizzata in cucina per aromatizzare, utilissima per le sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e diuretiche. Al suo interno sono contenuti proteine, carboidrati, zuccheri, grassi, fibre alimentari e sodio.

  1. Prezzemolo

Una pianta aromatica facente parte della famiglia delle Ombrellifere. Tipica delle zone del Mar Mediterraneo è ricca di vitamine A, C, K, acido folico, vitamine del gruppo B ed importanti minerali tra cui potassio, calcio e ferro.

  1. Agretti

Conosciuti anche come barba di frate o barba di cappuccino. Sono abbondanti di acqua, ma soprattutto di fibre.

Contengono magnesio, potassio, ferro e calcio. Delle vitamine la A è quella maggiormente presente, poi la B3 e la C. Apprezzati soprattutto per le proprietà depurative e rimineralizzanti, grazie alla presenza di clorofilla.

  1. Tarassaco

Appartiene alla famiglia delle Asteracee, è chiamato anche dente di leone.

Possiede grandi proprietà antiossidanti, in virtù della presenza di vitamina C.

Contiene anche acido taraxinico, flavonoidi, triterpeni, steroidi, vitamine B1, B2, ed E.

  1. Cipollotti

Non sono altro che i bulbi delle cipolle.

Si distinguono in bianchi e rossi, dal sapore più o meno intenso, più o meno dolce.

Gli enzimi al loro interno favoriscono metabolismo e digestione.

Ma non solo: vitamine (A, B, C, E) ed altre proprietà quali ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese.

  1. Spinaci

Sono una pianta erbacea della famiglia delle Chenopodiaceae.

Tradizionalmente legati al cartone animato Braccio di Ferro sono – per l’appunto – ricchissimi di questo minerale.

Ma non solo! Sono presenti vitamine, potassio, fosforo, magnesio e rame

Crudismo, verdure: sapori e profumi di maggio. La seconda parte del nostro articolo al seguente LINK 

, , ,