Crudismo, fibre solubili e non solubili vitali per il nostro corpo

frutta-e-verdura-6-600x315

Crudismo, fibre solubili e non solubili vitali per il nostro corpo

Parlando di carboidrati, proteine e grassi in chiave di equilibrio alimentare, spesso dimentichiamo una classe di alimenti importati come le fibre. In realtà appartengono ai carboidrati ma, sono prive di valore nutrizionale in quanto non possono essere digerite ed assorbite dall’apparato digestivo umano. Pur se con valore nutrizionale (cioè apporto calorico) pari a zero, le fibre non devono essere escluse dalla nostra alimentazione. Sono infatti estremamente importanti per il corretto funzionamento del nostro intestino.

Crudismo, fibre solubili e non solubili vitali per il nostro corpo

Le fibre non solubili non vengono digerite. Ed è proprio questo che le permette di svolgere il loro compito importante per il nostro corpo. Aumentano, infatti, di volume nel nostro intestino.

Soprattutto lo puliscono letteralmente come la spugna, eliminando tossine e mantenendo la nostra naturale regolarità.

Le fibre solubili si trovano nella polpa della frutta, legumi, verdure e anche in alcuni semi come avena, lino e specialmente chia. Grazie alla consistenza simile alla gelatina, le fibre solubili raccolgono tutte le tossine presenti nel nostro intestino.

Oltre alla nota azione benefica per la digestione, ci sono proprietà meno note, ma molto importanti, che rendono le fibre una componente indispensabile del nostro menu:
1. favoriscono la prevenzione dell’infarto, perché diminuiscono il livello di colesterolo nel sangue.
2. favoriscono la prevenzione del cancro, ripulendo il corpo da potenziali cancerogeni.
3. favoriscono la prevenzione del diabete, rallentando l’assimilazione dello zucchero.
4. favoriscono il rafforzamento delle difese immunitarie, ripulendo l’intestino e aiutando la flora batterica.
5. favoriscono il dimagrimento, eliminando l’eccesso di estrogeno e aumentando il senso di sazietà.

La dose giornaliera consigliata di fibre è pari a 25-30 grammi. Alcuni esperti la aumentano fino a 40 grammi e suggeriscono, alle persone che soffrono il diabete, di consumarne non meno di 50 ogni giorno

Crudismo, fibre solubili e non solubili vitali per il nostro corpo

Come tutto, del resto, anche la dose giornaliera di fibre è molto personale e dipende dalla qualità del cibo che mangiamo e dallo stato di salute generale. 

Vale a dire che ognuno può sperimentare e raggiungere la dose quotidiana di fibre perfetta per la sua salute. 

Esistono tanti tipi di integratori alimentari che possono fornire la dose consigliata giornaliera di fibre. 

E’ sicuramente notevolmente migliore consumare fibre vive, provenienti dai prodotti naturali. Inoltre accompagnate da importanti minerali, vitamine ed antiossidanti. 

Troviamo fibre nei cereali, nella frutta, nella verdura, nei legumi, in alcuni semi e nella frutta oleosa.

, , , ,